Massimo Iosa Ghini

Massimo Iosa Ghini è un designer che collabora con FIAM e, per l’azienda, ha creato Genio, il tavolo basso in vetro curvato, e Dorian, lo specchio con cornice in vetro fuso.

Ghini nasce a Bologna nel 1959, studia Architettura a Firenze nell’effervescente clima del radical design e conclude gli studi a Milano presso il Politecnico, dove ottiene la laurea.

Nel 1985 inizia l’attività di consulenza per la Rai: disegna oggetti, scenografie, allestimenti e realizza numerosi art-movies e sigle grafiche.

Nel 1986 inizia la collaborazione con Memphis disegnando oggetti e immagini. Solo nel 1987 disegna la sua prima collezione, Dinamic, basata sull’utilizzo formale della “curva”, intesa come elemento controllabile grazie a sistemi elettronici di gestione della produzione. Dinamic ottiene importanti attestati di consenso, soprattutto negli USA.

Nel 1988 viene incaricato di progettare la discoteca Bolidò a New York. Nello stesso anno, viene interpellato dal Centre Pompidou di Parigi per la progettazione di un’installazione da porre nella piazza antistante il Beaubourg.

Nel 1989 tiene la prima mostra complessiva di opere grafiche e oggetti alla Inspiration Gallery presso l’Axis Center di Tokyo.

Collaborazioni e riconoscimenti

Negli anni Massimo Iosa Ghini ha sviluppato progetti per importanti gruppi internazionali come Ferrari, CMC Group Miami, IBM Italia, Capital Group, Alitalia e Seat Pagine Gialle.

I suoi progetti di architettura e design hanno ricevuto menzioni notevoli, come quella per il Compasso d’Oro, e numerosi riconoscimenti tra cui il Good Design Award, il Red Dot Award, l’iF Product Design Award, il Roscoe Award, il premio IAI AWARD Green Design Global Award e l’IAI Awards.