Patrick Jouin

Patrick Jouin, designer la cui creatività si esprime nelle arti decorative per l’industrial design, ha creato per FIAM la vetrina in vetro curvato Aura e il tavolo in vetro Magma.

Patrick Jouin nasce a Nantes, in Francia, nel 1967 e si diploma nel 1992 all’ENSCI – Les Ateliers di Parigi.

È tramite la collaborazione con aziende top, come Cassina, Kartell, Alessi, Puiforcat, JC Decaux, Fermob, Pedrali, Busnelli e FIAM, e attraverso la realizzazione di progetti eccezionali, che Patrick trova spazio all’interno del panorama del design internazionale dove soltanto pochi come lui sanno emergere con forza e disinvoltura.

Oltre a occuparsi di industrial design con il suo studio, il Patrick Jouin ID, Patrick si occupa anche di progetti di interior design attraverso la Jouin Manku, fondata nel 2006 insieme al collega Sanjit Manku. Per Patrick e Sanjit, la linea di separazione tra architettura e design cessa di esistere: ogni aspetto di spazio - dall’altezza del soffitto, alla maniglia, al cucchiaio, alla scala - è l’opportunità di dimostrare la loro visione combinata degli oggetti, degli spazi e delle strutture.


Patrick Jouin: una carriera tra esposizioni e riconoscimenti

La carriera di Patrick Jouin e del suo design studio è stata consacrata nel 2009 da una mostra monografica al Centre Pompidou. 

Il designer è anche stato premiato con il Compasso d’Oro nel 2011 per la creazione PastaPot.

Molte delle sue realizzazioni sono presenti nelle collezioni permanenti di musei di tutto il mondo, tra le quali la collezione “Solid” al MoMA (Museum of Modern Art di New York), che nel 2004 fu la prima serie di mobili a grandezza naturale realizzata con l’ausilio della tecnologia della stampa 3D. 

Patrick Jouin ha inoltre realizzato numerose opere di interior design tra cui: il bar-ristorante di Alain Ducasse all’Hotel Plaza Athénée, il ristorante di Louis XV, lo showroom di Van Cleef and Arpels, e altre numerose aree commerciali e di ristoro in Europa, Asia e Stati Uniti.