Paolo Rizzatto

Paolo Rizzatto è l’architetto e designer che ha progettato per FIAM Hasami, lo specchio da parete in vetro curvato.

Rizzatto nasce a Milano nel 1941. Terminati gli studi in Architettura al Politecnico nel 1965, inizia a lavorare per Arteluce.

Apre il suo studio nel 1968 e all’inizio si occupa principalmente di architettura e di design. Tra le sue opere di architettura ricordiamo l’asilo nido a Segrate (1972), la casa unifamiliare per vacanze a Formentera (1972), il quartiere residenziale a Feltre in provincia di Belluno (1973), la villa suburbana a Bazzano presso Bologna (1976), le case bifamiliari Montesiro a Milano (1985) e la casa per anziani a Galliate, Novara (1986).

Tra lighting e product design

Dieci anni dopo aver aperto il suo studio, nel 1978, Paolo Rizzatto fonda Luceplan insieme a Riccardo Sarfatti. Il successo arriva con la serie di lampade 265 con la quale Rizzatto attira per la prima volta l’attenzione sul suo lavoro. Seguiranno le lampade da tavola in filigrana Berenice in vetro, alluminio e plastica e quelle a sospensione Titania, che ricordano un sottomarino galleggiante (entrambe create in collaborazione con Alberto Meda e prodotte da Luceplan).

Rizzato ha anche al suo attivo delle creazioni celebri come Costanza e Glassglass.

Nel campo del mobile, il designer conosce il successo con la sedia Dakota e la libreria Donald System.

Ha avviato collaborazioni produttive con diverse realtà come Arteluce, Alias, Cassina, Joint, Knoll, Nemo Cassina, FIAM e Molteni.

Riconoscimenti, esposizioni ed insegnamenti

Nel corso degli anni ottiene moltissimi tra i più importanti riconoscimenti nazionali e internazionali per il design. Per citarne solo alcuni:

  • 3 Compasso d’Oro (nel 1981, 1989 e 1994);
  • la Lamp d’Argent Sil a Parigi nel 1990;
  • Design Plus Ambiente a Francoforte nel 1992;
  • Product Award Lighting Fair a New York nel 1992;
  • Red Dot Award al Design Innovation del 1994 di Essen;
  • ECDP ad Amsterdam nel 1994.

Le sue creazioni fanno parte della collezione permanente di musei come il Centro Studi Ambientali del Wave Hill Museum e il MoMa di New York, il Victoria and Albert Museum di Londra e il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.

Ha al suo attivo anche una costante attività di insegnante che ha prestato presso diverse Università: da quella di Pescara, alla Columbia University di New York, fino al Politecnico di Milano e alla Washington University di St. Louis.